Tullio Campanella scrive:
per tantissimi anni Sandro è stato uno dei tanti giovani della mia generazione, intravisto al Belfiore ma mai “bazzicato”, viste le mie frequentazioni catto-comuniste poco in comune con le sue l’ho trovato come cliente dello studio molti anni dopo, durante una delle mie avventure libero professionali tra noi, certamente per merito suo, c’è stato subito un ottimo feeling, derivato essenzialmente da due sue caratteristiche più uniche che rare tra gli esemplari delle categorie professionali da noi rappresentate (i commercialisti e gli informatici): la signorilità e la correttezza da cinque anni il mondo è un po’ più povero, anche per signorilità e correttezza…